La parola del parroco

(dalla Sesta Giugno. 2015)glitter_praying_hands1

Carissimo don Marco, ho pensato, pregato prima di scrivere queste poche righe.  Cosa dire?  Cosa augurarti?

 Ho pensato che il regalo più bello ce lo stai facendo tu con le tue scelte.

Ci dici che è ancora possibile credere in Dio; è ancora possibile dedicargli la nostra vita. È ancora bello scegliere Dio!

Grazie don Marco.

 L’augurio. Mi sembrano molto belle, anche perché ispirate, le parole di Paolo a Timoteo: 2Timoteo 4,1 s.s.

 “Ti scongiuro davanti a Dio e a Gesù Cristo … annunzia la PAROLA, insisti in ogni occasione opportuna e non opportuna, ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità e dottrina … tu però vigila attentamente, sappi sopportare le sofferenze, compi la tua opera di annunziatore del Vangelo, adempi il tuo ministero”.

 Per questo prego e … offro.

GRAZIE!

Con affetto

Don Antonio